invio a incenerimento

Lo smaltimento dei rifiuti sanitari pericolosi a rischio infettivo mediante incenerimento costituisce, in Italia, la strategia prioritaria che compre ad oggi oltre il 99% del fabbisogno. Tale strategia come più ampiamente descritto nella filiera di gestione prevede i seguenti step:

strategia inc
La realtà nazionale è altresì costituita da relativamente pochi impianti, perlopiù dedicati, che provvedono allo smaltimento della maggioranza dei rifiuti prodotti.

Vantaggi:

  • sterilizzazione a prescindere dalla carica batterica iniziale
  • poco sensibile alla qualità del materiale
  • tecnologia conosciuta e consolidata
  • recupero energetico (con rendimenti del 30% per la produzione di energia elettrica e di un ulteriore potenziale 60% dove attuabile un recupero di calore ad esempio con teleriscaldamento)
  • elevati standard ambientali garantiti da normative specifiche per il controllo delle emissioni provenienti da impianti di combustione di rifiuti
  • ridotto impatto delle utilities (ad esempio impianti di movimentazione e sanificazione contenitori) in relazione ai flussi trattati

Svantaggi:

  • costo elevato di realizzazione e gestione
  • necessità di ingenti flussi di trasporto verso un limitato numero di impianti
  • necessità di dotare gli impianti di linee dedicate al trattamento dei rifiuti sanitari
  • elevata occupazione di suolo
Vai all'inizio della pagina